Politica Giustizia

Austria: Un’oasi di corruzione

31 agosto 2011
Presseurop
Die Presse

Die Presse, 31 agosto 2011

"La repubblica corrotta": Die Presse punta il dito contro "l'ondata di scandali di corruzione che ha travolto il paese". Secondo uno specialista dell'Ocse citato dal giornale conservatore, l'Austria è "un'oasi delle bustarelle" che "i tribunali non sono più in grado" di contrastare. Il quotidiano ricorda gli scandali che hanno colpito il paese negli ultimi anni, coinvolgendo tre ministri, un membro del consiglio d'amministrazione di Telekom, la moglie del capo delle ferrovie e un trader della Bawag (la banca sindacale austriaca). In ogni caso ci sono buone probabilità che alla fine nessuno di loro venga processato, conclude Die Presse.