scienze e ambiente ecologia e sviluppo sostenibile

COP15: C'è Mosca dietro il "climagate"?

8 dicembre 2009
Presseurop
Mladá Fronta DNES

Mladá Fronta DNES, 8 dicembre 2009

La vicenda dell'intercettazione delle email di alcuni scienziati britannici alla vigilia della conferenza di Copenaghen si tinge di giallo: "Le email dei climatologi sono state rubate dalla Russia", titola Mladá Fronta Dnes. Secondo gli inquirenti, i pirati informatici che hanno violato i codici d'accesso del server usato dagli scienziati erano basati a Tomsk, in Siberia. Il quotidiano ceco evoca quindi l'ipotesi, ripresa dalla stampa britannica, di un complotto ordito da Mosca. La Russia, uno dei paesi più inquinanti e dei maggiori produttori di gas e petrolio, avrebbe effettivamente tutto l'interesse a screditare i partecipanti alla conferenza, il cui principale obiettivo è raggiungere un accordo internazionale sulla riduzione delle emissioni di gas serra.